Trenitaglia, l'abbonamento ed i deliri da trasporto

In questi giorni sto affrontando un doloroso tema: abbonamento al treno. Teoricamente nulla di complesso: compilo qualcosa, lascio giu’ un tot di soldi ed evito di dover correre dietro a biglietti ogni mattina oltre a rischiare la multa se mi dimentico di timbrare.

Vi potrebbe essere qualcosa di piu’ semplice? Forse all’estero. In Italia e’ un casino ignobile.

Il primo errore che la sottoscritta ha fatto e’ stato di pensare che al link “Abbonamenti” sul sito di Trenitalia si potesse sottoscrivere un abbonamento. Pare che qualcuno possa farlo, di sicuro non chi utilizza treni regionali ossia la maggioranza degli utenti.
Per farlo da sito devi essere un utente che utilizza treni interregionali altrimenti rassegnati a dover andare alla stazione e seguire tutta la procedura. Questo per agevolare la vita di chi e’ pendolare, temporaneo o meno.
La bizzarria e’ che se io abito a Novara e vado a Rho, 40 km credo, ho tutte queste feature comode. Se io vado da Cuneo a Novara, 200 km circa, non posso perche’ uso regionali a meno di essere fortunato ed incappare in una serie di fortunate circostanze.
Morale domattina vado alla stazione e vedro’ cosa fare, soprattutto vedro’ se sia possibile usare quel tipo d’abbonamento detto “settimanale”.
Essendo in Italia, ci sono un tot di cose che non risultano chiare. Ad esempio perche’ posso prenotare da qui un treno Lipsia-Berlino via internet e non posso farlo su un Torino-Biella. Potrei se selezionassi Torino-Vladivostock o Torino-Istanbul ma non se voglio un Torino-Biella.

D’accordo che i piemontesi non amano particolarmente i biellesi, ma volergli cosi’ male mi pare eccessivo. Nonche’ volersi cosi’ male.
D’altronde i biellesi stessi non amano molto essere raggiunti, soprattutto col trasporto pubblico. Normalmente, quando si arriva alla stazione, esiste un autobus che ti porta in centro. Anche a Biella esiste ma passa ogni 20-30 minuti cosi’ che, se per disgrazia lo perdi, ti tocca prendere un mezzo detto taxi.
Essendoci 5 taxisti biellesi, non di piu’ direi, se ti trovi a dover ritardare di 5 minuti l’uscita o ti fai 3 km a piedi o prendi un taxi.
Quando riesci a raggiungere la stazione, sei solo all’inizio dell’odissea. Il treno parte ed arriva a Santhia.

Ora Santhia e’ una citta’ nel centro del nulla o cosi’ ti pare. Ha una stazione che farebbe piangere dalla tristezza un abitante di una città americana di provincia del Midwest dove sono abituati a parlare con le pannocchie o i tacchini perche’ non c’e’ altro per decine di km.
A Santhia sei a meta’ dell’ordalia, ti rimane da prendere il treno per Torino. Qualche genio ha deciso che tra quello da Biella e quello per Torino ci fossero circa 5 minuti facendo si che prenderlo sia piu’ risultato di una congiunzione astrale che altro. Di solito l’esperimento riesce se e’ in ritardo tra i 5 ed i 20 minuti, passati i 20 minuti arriva quello per Torino rel. locale.
La prima volta che ho preso la rel.locale ero convinta si fosse rotto o avesse problemi al motore tanto era lento. Problemi di lumacosita’ a parte, la differenza nella percorrenza sono 40 minuti netti, uno splendido modo per impedire di prendere appuntamenti con una qualsiasi certezza.

L’andata, taxi-bus a parte, presenta la stessa incertezza. Puo’ essere che il 7.39 sia in ritardo e passi alle 7.55 di modo che quello dopo salti/ritardi/scelta a caso oppure puo’ essere che sia puntuale, il 7.59 ci sia ma la coincidenza con Biella sia gia’ partita. Oppure vi siano caselli che si sono rotti e la coincidenza non ci sia proprio e tocchi aspettare 30 minuti un autobus sostitutivo. Un giorno sono sicura arriveranno col trattore e rimorchio.

Tutto questo sono i collegamenti tra due citta’ nel nord-ovest: una capoluogo di regione e l’altra riconosciuto centro di tessili ed industrie.
Non ho idea di come sarebbe fossero una citta’ secondarie, ihmo farebbero viaggiare con la diligenza a cavalli.

Pubblicato il 9 febbraio, 2008, in Italica con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Vai sul sito GTT, per gli abbonamenti.
    http://www.comune.torino.it/gtt/formula/index.shtml
    Devi fare quindi la tesserina per il formula. Portati dietro una
    fototessera.
    Per i taxi a Biella, sono cinque ancxhe perche` in venti minuti a piedi
    la attraversi… voglio dire ci ho fatto un anno di servizio civile.
    Certe cose le so😉

  2. (a) non esistono più gli interregionali
    (b) per trenitaglia, Novara faceva comunque anche parte della Lombardia (e non posso darle tutti i torti)

  3. @Ike
    /me prende nota sui conigli

    @.mau. Non esistono piu’ ma posso solo fare o’ biglietto se da Torino vado almeno in Lombardia, sigh!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: