Inenarrabili cervelli podali

Picchiato perchè vuole fare il ballerino

Andrea ha 13 e vuole fare il ballerino. Una scelta legittima, sua. Vuole fare il ballerino e non lo spacciatore di droga.
A qualcuno non va bene e, pochi giorni fa, gli hanno spaccato le gambe a scuola.
Un ragazzo con una scelta diversa, che vuole seguire un sogno. Dei bulli che gli vogliono imporre la loro scelta e sono disposti a massacrare il diverso.

Di Andrea si parla sulle cronache locali, non e’ un nome che compare sulla prima pagina dei quotidiani.

Ma la vergogna di un caso simile rimane. Rimane nei suoi legamenti danneggiati, rimane nella violenza subita.
Dall’altra e’ possibile ci siano ragazzini ancora piu’ fragili e deboli. Ragazzi che hanno bisogno di essere *educati* all’accettazione del diverso.

Cosa che in questo paese, sempre piu’ simile ad una jungla dove il debole ha qualche speranza solo se protetto da ideologia figa, non c’e’

Pubblicato il 17 febbraio, 2008, in Femminile-maschile, Italica, Politica con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Un tempo c’era un rimedio. Un tizio iniziava a biascicare cose come “chi muore per la patria vissuto e’ assai” oppure “vai con lo scudo o sopra lo scudo” e tutti questi gorilla partivano e andavano a crepare da qualche parte , in una guerra.

    Ho sempre detto che per eliminare gli idioti bisognerebbe prendere un bel burrone e scriversi sopra “solo i veri uomini possono lanciarsi da qui”, agli altri e’ vietato.

    Invece, quelle merde li’ le fanno al massimo camminare sul carbone per diventare manager.

    Pazienza. Tra 40 anni lui sara’ un ballerino, avra’ un fisico da far paura e sara’ ammirato worldwide. Gli oranghi saranno in qualche call center, con un sorriso idiota, il pizzetto, l’orecchino e la pancetta, a sognare la troia calendario del 2048.

    Il tempo e’ un durissimo giudice….

    Uriel

  2. Concordo sul cartello. Ihmo metterei “Solo i very fighi possono lanciarsi da qui”. Ho idea della coda sia per genere di persone sia per numero.
    Milanesi fighetti in testa.

  3. Ma come la buona vecchia guerra non ce n’e’…. rimpiango i bei tempi del morire per la mamma in un campo di grano baciato dal sole… quella era ARTE. L’arte di mandare i coglioni a morire con tanto di sorriso idiota sul volto.

    Come la guerra non ce n’e’, per levare di mezzo un po’ di idioti.

    Uriel

  4. ah i bei tempi della legge del taglione… è un po’ radicale, lo so, ma poi vedi come alla gente salta in mente di spaccare le gambe ad un ballerino!😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: