Trenitaglia e la formazione culturale del viaggiatore

Suppongo che a leggermi uno/a penserebbe che sull’AV s’incontrino solo managing consultant logorroici ed in vena di rendere partecipi vagoni interi dei loro affari privati o lavorativi. Per la carità, in due settimane ho dovuto subire uditivamente talmente tante roba che potrei tenere un SAL su un paio di progetti strategici delle Big Six nonchè sui problemi matrimoniali dell’amica di una managing consultant.

Mi meraviglia che questi ciarlino come delle cutrettole stante tutti i “Non disclosure agreement” ed accidenti vari ma si vede che sono strana od ho bisogno di un corso serio in “Strategic Shouted Communication” per capire le sottigliezze manageriale che portano la gente a comportarsi cosi’.

A fianco di questa distesa di gente discreta, può succedere di fare incontri realmente interessanti che realmente arricchiscono e che ti prendono al punto di non farti neppure passare per la testa l’idea di infilarti le cuffie in testa per isolarti e tirar fuori il portatile per leggere la posta, lavorare o navigare.

La settimana scorsa avevo vicino due persone che discutevano della mostra torinese sugli Olivetti ed il design ed era interessante sentire la storia degli archivi di questa grande azienda perduta e di come molte cose non siano state salvate ed oggi possano essere esposte solo perchè qualche amatore ha tenuto un pezzo. Si tratti del libretto o di un modello di macchina da scrivere, ci siamo persi qualcosa che dovremmo tenerci ben stretti visto che l’Italia ha costruito una fortuna sul “Made in Italy” ed il design.

A quanto pare abbiamo invece disponibilità di vestiti, scarpe ecc ma ci siam dimenticati di salvare cose che sono esposte al MOMA o al Design Museum di Londra. Una cosa molto italica direi.

Stamattina ho invece avuto l’occasione di chiacchierare tutto il tempo del viaggio con un’africanista. Ho scoperto e capito di piu’ in un’ora di conversazione su alcune dinamiche di flussi migratori parlando con lei di quanto possano aver fatto 2.500 articoli di giornali italiani.
In un’ora mi sono passate davanti al naso ferite coloniali, sfruttamento minerario, miseria, dignità, tessuto sociale reciprocamente altruistico e tutta una serie di fatti che hanno aiutato la qui presente, ignorante come una zappa in materia, ad inquadrare meglio notizie, fatti e cose lette in giro.
Particolarmente interessanti sono state due delucidazioni che mi ha dato su presenza cinese e questione del Darfur, la definizione fulminante che ha dato è stata “Un gruppo di poveracci seduti su una marea di petrolio”, e l’influsso saudita nel Corno.

Non so se leggerà mai queste parole ma vorrei ringraziarla. E’ stato molto interessante ed istruttivo parlare con lei e, dalle carrozze di Trenitaglia, non capita spesso di scendere sentendoti più ricco e avendo appreso qualcosa.

Pubblicato il 27 maggio, 2008, in Libri, Life, Universe and Everything, Meraviglie di Trenitaglia, Piaceri, Realta' con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Io sostengo da un pezzo che esistono carabinieri pagati per fare continuamente Milano – Roma in Eurostar, in prima e seconda classe. Gli italiani sono geneticamente incapaci di essere discreti.

    Quanto a Olivetti, prova a leggere “L’impresa responsabile” di Luciano Gallino. Io ho rosicato da morire, all’idea che avevamo un’impresa come quella e l’abbiamo fatta scomparire……

  2. ma una sintesi di quello che ti ha detto?

  3. @ipazia: è complessa🙂 ci scrivero’ un post sulle cose che piu’ mi han colpito, soprattutto delle politiche migratorie e dei rapporti col tessuto tribale

    @Paolo: ho avuto la fortuna di lavorare con gli olivettiani che conobbero Adriano e sentire narrare di quel mondo. Comprero’ il libro🙂
    Ihmo non solo dovrebbero esserci i carabinieri ma anche degli osservatori di business: si fanno un giro e sanno tutti gli affari dei competitori

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: