Parrucchieri ed hair stylist

So che fa tanto figo dire “sono andata dall’hair stylist” il cui significato è “Sono andata a tagliarmi i capelli”.
Adesso non abbiamo piu’ parrucchieri e pettinatrici ma hair stylist. Non importa che ci sia sempre Carmelina la shampista, adesso ci sono loro.
Poi quale sia la differenza visto che si continua a parlare di piega e taglio non mi e’ chiaro ma so che adesso si dice cosi’.
Quello da cui vado io ti salassa 130 euro per piega,taglio e tinta. Solo 60 per il taglio.
Il tipo da collasso ormonale che me li taglia e’ incluso nel prezzo. Un mio amico sostiene che e’ gay e ammetto che di fronte a tanta abbondanza vengo tutte le volte presa da invidia del pene acuta.
Descrizione: stiamo parlando di un tipo sul 1.90, capelli neri lunghi fino a vita, faccia da apache e muscolatura da urlo.
Roba che una volta si e’ piegato, l’avambraccio sotto il mio naso, e anche senza occhiali ero in grado di capire che quelli erano muscoli allenati.
Oltre a cio’ taglia benissimo i capelli e si ricorda di tutto quello che voglio anche se mi vede ogni 3 mesi.
Dal titolare salonenon ci sono mai andata ma so che bisogna prenotre adesso per un taglio a settembre.

In compenso ci ho discusso una volta di tariffe telefoniche e ho dovuto fare una certa fatica prima di accorgermiche fosse lui perche’ l’avevo scambiato per Pezzana e chiedendomi perche’ il titolare di una libreria si fosse messo a tagliare capelli.

Il vero hair stylist lo riconosci da alcune cose:

a) le riviste
b) le diverse sale lavaggio, taglio, piega
c) il salasso alla cassa.

a) Le riviste sono o quelle che parlano del proprietario del negozio stesso o di gente per cui ha lavorato o dove tiene qualche rubrica per i consigli.
Non mi e’ chiaro perche’ il mio tenga la rubrica su Donna Moderna e abbia i prezzi da Vogue ma tant’e’ la cosa funziona cosi’.
Le riviste vengono lette unicamente mentre si aspetta che ti lavino i capelli perche’ dopo o devi stare ferma o cmq non puoi leggere.
b) Le sale sono rigorosomente divise. Chi lava non fa altro in attesa di passare ad asciugare. L’ultimo gradino sara’ quello di fare tagli.
Chi taglia puo’ maltrattare gli asciugatori e gli shampisti. Le altre due categorie non avendo tra di loro rapporti possono al massimo maltrattarsi tra di loro.
c) Il momento alla cassa e’ strano. Fino a quel momento hai vissuto in un limbo dorato dove nessuno ti accennava mai ad esborsi e neppure a quanto potesse essere.
Improvvisamente quel foglietto che ti avevano dato viene convertito in numeri e, per lo stipendio medio, appare una fitta al portafoglio.
Per colmo di snobismo a lungo il vero hair stylist non accettava ne’ bancomat ne’ carte per cui si sperava sempre di avere prelevato abbastanza onde non trovarsi a dover lasciare in ostaggio qualcosa e tornare al bancomat.

A quel punto esci felice e poi inizia a piovere.

Pubblicato il 14 giugno, 2008, in Diaristica, Femminile-maschile, Life, Universe and Everything, Piaceri con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. mi chiedo se è franco curletto il tuo parrucchiere – altrimenti in torino città ci sono due apache alti 1.90😉

  2. Di apache che taglino i capelli bene penso che ce ne sia solo uno😉

  3. oh cielo! nooooooo!!!! non può essere gayyyyyy!!! non mi sembra proprio!
    (cmq confermo, è da collasso ormonale, sbav sbav)😀

  4. Monique: onestamente penso di no e credo che la reazione dell’amico sia nei due settori possibili ed umanamente conosciuti:
    1) Maschio molto bello -> gay [nel caso di uomini etero]
    2) Maschio molto bello e desiderabile -> gay [nel caso di gay]

    Cadendo l’amico nel secondo caso suppongo sia un whishful thinking da parte sua😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: