Processi e memoria

Debbo avere dei problemi di memoria ma parmi che, circa un mese o due fa, uno dei grandissimi problemi fosse la sicurezza.

Ora leggo della questione “sospensione processi prima del 2002 con pene inferiori ai 10 anni

Considerati i tempi della giustizia italiana e le pene, si parla di stupri, furti vari, scippi.

Ora i casi mi paiono essere due:

1) Vengono sospesi fino a nuovo ordine, tipo la prescrizione e se ti hanno stuprata/rapinata/scippata affari tuoi
2) Prendiamo chi è accusato di quei reati e lo sbattiamo dentro senza stare tanto a preoccuparci della legge

Se cosi’ non fosse, qualche anima gentile e buona sa spiegarmi, con un linguaggio atto a far capire ad un alunno delle elementari, cosa verrà fatto e come tutto questo si concilia con la questione “sicurezza” ?
E, soprattutto, a me cittadina italiana che me ne viene ?

Pubblicato il 22 giugno, 2008, in Italica, Politica, Realta' con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Niente di che: stanno sospendendo processi fermi da piu’ di 6anni, perche’ comunque non possono riprendere.

    In pratica quei processi non possono andare avanti perche’ gli avvocati tirerebbero in campo la decorrenza dei termini (e dopo 6 anni , qualsiasi corte internazionale di giustizia darebbe loro ragione, visto che il limite di strasburgo e’ di 4 anni) ma costano un sacco perche’ le pratiche vanno mantenute vive.

    Chiudendole si risparmiano soldi, punto e basta. Tanto sono processi che non arriverebbero mai al termine. In ogni caso quellepersone sono gia’ fuori dal carcere. E no, non c’entrano le leggi di Berlusconi, perche’ la magistratura era in ritardo di 10 anni nel 1992, quando Berlusconi ancoranon faceva politica.

    C’entra il fatto che il magistrato medio e’ un parassita fancazzista, ma gode indirettamente della popolarita’ legata alle grandi inchieste politiche, quindi non si puo’ dire. Quando spendi un terzo del bilancio del ministero ordinando 4 milioni di intercettazioni telefoniche su una popolazione carceraria di 57.000 persone, avere anche la faccia di farsi chiamare “giudici” mi sembra troppo.

    Anoi come cittadini cambia niente: in ogni caso per non la giustizia non e’ mai esistita. Prova a denunciare qualcuno,e ti diranno che non serve e niente fin dalla caserma. E non e’ certo una cosa recente.

    Uriel

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: