Al grande ristorante

Succede che si organizzi una cena lavorativa. Di quelle che il ristorante vuoi che sia un signor ristorante coi fiocchi.

Girellando per siti ed a memoria tua, ti sovvengono tre nomi: quello del signore di Rivoli aka Combal Zero, Locanda Mongreno e Guido.

Decidi di partire dal primo di cui hai sentito un gran bene accompagnato da un forte dolore dovuto all’espianto del rene. Parto e mi trovo davanti questo sito qui. Suppongo che voi siate più intelligenti di me perchè io non c’ho capito nulla.

Sito figo, fighissimo, concettuale persin nella musica in simil Sylvian. Ma detto onestamente Sylvian m’ispirava bene quand’era coi Japan e lo trovo molto minimalista adesso.
Minimalista non è una parola che mi suoni bene in cucina perchè mi fa venire in mente “Ristorante figo e dopo kebab”.

Per cui nada.

Si val col secondo. Locanda Mongreno. Trovo una recensione e leggo “Un inizio col botto, uno dei piatti del viaggio. Su un cucchiaio un cubo di tonno convive con il mediterraneo (il pomodoro e l’aceto balsamico), l’etnico (lo zenzero), e un tocco in più, quella capsula di collagene alimentare riempita di vermouth, vino bianco e spezie che esplode in bocca solo in un terzo tempo. Follemente geniale il cuscino in cuoio nero un po’ famiglia Addams un po’ sado. Il concetto e il design di questo piatto sono valsi allo chef l’esposizione alla Triennale.

Io sarò una tamarra di quart’ordine ma non sono particolarmente impressionata dalla cosa, anzi già leggere di “capsula di collagene riempita di vermouth” mi fa un po’ senso. Sarà che mi ricorda un’otturazione o una tetta finta. Per non parlare di quella roba della Triennale. Tralascio la “Sottopaletta di maiale iberico con salsa al passito e meringhe ai piselli” che mi fa porre domande tipo “Ma il maiale iberico sottopalettato?”

Morale, la lettura mi ispira questo: cibo-fighetto, fame, due-palle, datemi-una-bagna-cauda o una fetta di salame.

Non rimane che Guido.  Che dire ? Fino adesso non ci ho mangiato ma non posso che ringraziare per la pazienza, l’attenzione e le spiegazioni fornite sia al telefono che via email.

Oltre al menù che mi ha ispirato idee come “Mangiare bene”, “Cose buone”, “Capisco cosa dovrei mangiare”

Suppongo che non sarò mai una gourmet d’alta classe ma penso che di mangiare concettuale non potrebbe interessarmi meno.

Io voglio mangiare bene, voglio il buon servizio e capire cosa sto facendo.

Del resto m’interessa poco.

Pubblicato il 22 settembre, 2008, in Diaristica, Italica, Piaceri con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Guarda, io ti consiglierei questo posto. Si trova a Caluso
    ma da un’attenta analisi si mangia bene ed il padrona sa il suo
    mestiere.

    http://www.mago.it/home.html

    Se vuoi vedere com’è basta che ti sintonizzi su Primantenna e ti guardi ‘Il pease di cuccagna’ (presenta Meo Cavallero).

  2. Ahem Miki, il Mago so cos’è. Ogni tanto tocca altro😀

  3. Volevo confermare che esistono ancora posti in cui si mangia senza fare i fighetti. Del mago ho avuto conferme recenti che era ancora così. Potevo tirare fuori anche la Giaconera di Villar Focchiardo, ma è un po’ di tempo che non ci vado, e pur esistendo da molto tempo magari adesso si sono covertiti alla nouvelle cousine.
    Poi c’è il fahrenheit 451di Alpignano che ho visitato di recente…

  4. Non c’entra niente, ma la tua mail mi ha ricordato una cena vicino Lucca, a Capannori, in un posto chiamato “La cantina di Alfredo”.

    Una mia amica domanda “Vorrei una fiorentina sui 7/8 etti…”

    Il proprietario del posto la guarda con tanto d’occhi, poi risponde con voce comprensiva: “Signorina, la fiorentina comincia sopra il chilo. Sotto c’è la tagliata.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: