Versioni aggiornate

Una delle storie piu’ romantiche che mi vengano alla mente e’ quella di Tristano ed Isotta.

Tristano muore perche’ non c’e’ Isotta, Isotta muore perche’ non c’e’ Tristano. Eros e Thanatos all’ennesima potenza.

Ma se analizzo un attimo mi rendo conto che Isotta la Bionda e’ un attimino tanto sfigatella.

Siamo chiari: all’inizio abbiamo un matrimonio forzato con tizio di cui gliene potesse fregare di meno. Piglia una nave e si beve un filtro che la fa innamorare di quello che le ha ammazzato il fidanzato e che le sta solennemente sulle palle.
E gia’ con cio’ sarebbe abbastanza da dover fare un pellegrinaggio da qualche parte per chiedere che ci diano un taglio.

Ma c’e’ di peggio: quello di cui e’ innamorata e’ talmente ligio al dovere e fedele al suo re, nonche’ marito della Isotta, che pur di non trombarsela fa cose tipo mettere di mezzo rosari e spade anche se vivono nel centro di una foresta dove, si suppone, le querce non siano pettegole.
Beccati dal re mentre dormono separati da spada o rosario, scomodissimi entrambi se ti giri di notte, una torna a corte dal suddetto di cui gliene potesse fregare de meno e lui che fa? Si sposa e si tromba un’altra che si chiama pure lei Isotta.

Ora io mi domando e chiedo se uno, visto che Isotta non mi risulta essere un nome comune tipo Maria o Giuseppina, perche’ non si sia andato a sposare una con un altro nome, Capisco le memorie, capisco la sofferenza ma tesoruccio mi e’ chiaro che, per un minimo di conoscenza maschile, fa anche comodo trombarti una con lo stesso nome dell’altra che cosi’ non rischi di sbagliare sul piu’ bello.
Oggi ammetto sarebbe un bel casino seguito da clamoroso divorzio mentre allora si taceva e ci si faceva venire un qualche mal di testa di piu’.
Se poi lo stalliere era carino, il mal di testa te lo toglievano per sempre.

Arriviamo alla fine con sto tizio che viene ferito ed invoca Isotta. Ora non solo si e’ trombato un’altra ma pure se l’e’ sposata stronza perche’ sta qui vedendo arrivare la nave con Isotta conta na palla solenne e ne stira due in una botta sola.
Lui muore perche’ non c’e’ lei, lei che magari avra’ pure pensato “Guarisce e vai che si tromba” se lo trova un pelo cadavere. Ora non vorrei dire ma hai fatto un viaggio lunghissimo, gia’ sapevi che era messo poco bene e che due palle gli uomini gia’ solo quando hanno 37.5 di febbre. Arrivi li’ e te lo trovi non solo cadavere ma scopri per anni si e’ portato a letto una grande stronza, sfido che ti piglia uno di quei giramenti che ci resti.

Mica tutte le cosine romantiche, mica un qualcosa tipo “Sempre piu’ luminoso, come risplende, raggiante quasi stella in alto si leva”. Nooo! Isotta, in realta’, dice qualcosa che suona “Ma brutto stronzo che hai passato la vita a stare dietro ai cacchi tua e prima c’era il re e poi ce ne era un’altra e ogni volta che dicevi na cosa poi tentavi di farne un’altra e alla fine mi ha fatto fare tutti sti chilometri per cosa? Per scoprire che manco la decenza di aspettarmi avevi avuto. Idiota!” e al posto di avere in sottofondo il Liebestodt di Wagner vai di Nine Inch Nail o qualcosa di affine.

L’Incacchiotodt non credo suonerebbe bene ma ho idea che renderebbe meglio l’idea ci questa qui che alla fine ne ha talmente due scatole piene che ci rimane dai nervi.

Pubblicato il 15 ottobre, 2008 su Femminile-maschile. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. lol! conoscerai anche questa http://www.pleonastica.org/?p=490 , ma non leggerla in ufficio, ché è impossibile trattenersi🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: