Tabelle per l'assegnazione dei punti Veltroni ad un film

Una cosa che ho ben chiara è che la cinematografia italiana riesce spessissimo ad essere depressiva, noiosa e un-par-di-coglioni al tempo stesso.

Vi sono rare occasioni in cui ciò non succede ma, nella maggior parte dei casi, si raggiungono livelli che potrebbero portare l’autore in tribunale con l’accusa di “istigazione al suicidio” oppure “istigazione al massacro di cineasti”.

Al fine di evitarmi due palle allucinanti e lo scazzo di aver pagato il biglietto, ho creato una tabella di parametri con l’attribuzione di punti detti “punti Veltroni”

Con quel nome s’intende indicare tutto quanto viene considerato normalmente “cool” nel giro cineasta-giovine-di-sinistra.

Facciamo un esempio:

a) Il protagonista è disoccupato -> 50 punti Veltroni
b) La protagonista lavora in un call-center -> 50 punti Veltroni
c) Dal trailer si deduce che il numero di pippe mentali contenute nei dialoghi è alto -> 100 punti Veltroni
d) Il film ha una data di produzione posteriore al 1980 -> 100 punti Veltroni
e) Il film gode di finanziamento statale a norma di articolo blah blah -> 100 punti Veltroni
f) Il protagonista è di sinistra oppure parla molto di politica -> 50 punti Veltroni
g) Dal trailer si deduce che il colore dominante è “giorno di nebbia in Val Padana” -> 50 punti Veltroni

Con soli 7 parametri in mano avremmo ottenuto 480 punti Veltroni ossia saremmo quasi al massimo della mia personale scala che arriva a 500.

La data di produzione è importante perchè altrimenti ci troveremmo ad avere punteggi altissimi in film che invece pallosi e istiganti al massacro non erano come “I soliti ignoti” o “Rocco ed i suoi fratelli”.

Invece no, per qualche ragione persa nella mente umana, la stessa materia data in mano ad un grande regista diventava interessante, valida, capolavoro della storia del cinema.

E suppongo che non derivasse tanto dal fatto che il cognome dei registi era Monicelli, Visconti, Zampa ma dal fatto che si sapesse ancora come fare film

Un film che ha raggiunto i 300 punti Veltroni con la sola visione del trailer è stato “L’uomo che ama”. Urgh

Pubblicato il 19 ottobre, 2008, in Cazzeggiando, Realta' con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. quanti punti Veltroni vale questo commento?

  2. Dipende. Sei disoccupato e protagonista di un film ? 50 punti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: