Pronto Google? Via Po per favore

Ripasso sul Google Mobile Blog quanto ho letto in giro circa 300 volte:

“The new Google Mobile App for iPhone makes it possible for you to do a Google web search using only your voice. Just hold the phone to your ear, wait for the beep, and say what you’re looking for. That’s it. Just talk. Once the App is on, you don’t have to push any buttons to search. Check out the video below to watch engineer Mike LeBeau explain how this works.

After you speak your query, Google Mobile App will return search results formatted for your iPhone.”

Ho avuto un attimo d’incertezza ed ho visualizzato quando segue:

Me ,Persa dalle parti di Madonna di Campagna, che fa numero di telefono di Google. TU-TU-TU. Cade la linea perchè il PadrePioPhone fa splendidamente tutto tranne telefonare.

Me riprova. TUUU-TUUU

TAC, suono di linea agganciata.

Me [col tono metallico che usa quando parla con i cosi automatici]: “Pronto Google, sono in via Cardinal Guglielmo Massaia 71 Torino, destinazione Corso Vittorio Emanuele II 23”

Risponditore [con spiccato accento californiano] “HOLD ON! We are working on your request”.

Le maiuscole non sono casuali. Dirà proprio HOLD ON col caps.

Me che fischietta sperando che non cada la linea.

Risponditore californiano: “Your data are being sent to your mobile”

Me si mette in attesa.

Cellulare fa elab-elab-elab. Possono succedere le seguenti cose:

  1. Il coso automatico non capito na mazza della destinazione o della via di partenza, tipo che vi siete dimenticati il Guglielmo, e vi fa partire da Trofarello al posto di Torino Nord.
  2. Vi siete dimenticati di dire Torino e  e vi spedisce le indicazioni per Roma
  3. La trasmissione funziona a cacchio e vi trovate la mappa a metà
  4. Cade la linea mentre state dando info. Vi arriveranno le mappe di San Francisco
  5. Altro che dipende da quanta urgenza avete di ottenere quei dati.

Nel frattempo avrete speso 5 euro e vi si sarà scaricata la batteria.

Nota: la via del titolo non c’entra nulla ma “Corso Vittorio Emanuele Secondo” non ci stava

Pubblicato il 20 novembre, 2008, in Cazzeggiando, Life, Universe and Everything, Realta', Tennologie con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. lol! rido.

    io non riesco a parlare con i robi automatici. Ce l’aveva anche la mia banca, un risponditore così, ma il mio senso del ridicolo non riusciva a capacitarsene🙂

  2. Ti capisco appieno, è difficile non ridere mentre si parla con quegli arnesi🙂 I cosi automatici sono urendi, roba che non si sa se i dialoghi li abbiano scritti i Phyton o qualcuno ubriaco😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: