Il puccipuccioso come accessorio indispensabile per il blogging

Riconosco che un comodo ammenicolo da blog, oltre alle varie blogthings, e’ il cosiddetto “puccipuccioso” o amoruccio o LUI che dir si voglia.
Riesce a risolvere un sacco di problemi, a tirar fuori il lato tenero o fetido che una ha dentro senza che occorra fare il grossi sforzi fornendo, nel frattempo, un comodo argomento di discussione, sfogo, scazzo.

Il puccipuccioso e’ sempre fantastico in fase iniziale, ricordato per notevoli attivita’ sessuali nelle fasi in cui la tendenza e’ orizzontale, per poi avere assumere diverse forme a seconda dell’andamento della questione.
Se il rapporto andra’ bene, il puccipuccioso diverra’ meno presente ma rimarra’ sullo sfondo come un tenero orsachiottone di cui riportare i discorsi e le frasette comprese quelle che, nell’eventualita’ possa cambiare qualcosa, lo porteranno a vergognarsi come un ladro e a provocare allagamenti casalinghi alla blogger.
La qui presente ricorda di aver sentito live, a Londra, il seguente dialogo:

Lui (con aria un po’ preoccupata): “Non racconterai tutto sul tuo blog, VERO?”
Lei (con aria sorniona): “Ma figurati!”

I due, giovini turisti in visita all’anglosassone capitale, stavano aspettando un bus. La probabilità che lei, nella sua mente, stesse già scrivendo il post era altissima.

Nel caso la questione diventi invece un po’ piu’ pelosa, il puccipuccioso diventa immediatamente LO STRONZO scritto con tutte le maiuscole e possibilmente anche in grassetto a sottolinearne la perfidia e tutto il possibile negativo che gli si possa appiccicare addosso.
Il blog prende il posto di quei sani discorsi tra amiche dove l’ex da cui si e’ mollate o l’attuale che ha regalato corna viene fatto a pezzi, sminuzzato in ogni suo minimo particolare e sbattuto nella pattumiera dopo essere stato raccolto con scopa e paletta.

La fase ameba in cui lo si vuole unicamente scaricare di solito non viene discussa perche’ appare gia’ abbastanza noiosa a chi la sta vivendo a meno che non si voglia ammanire il tutto condendolo di un po’ di cornazzi eventuali da piazzare in attesa di un bel taglio et voila’.

Sto meditando che potrei discutere delle mie piante ma rimango un po’ perplessa perche’ non saprei se iniziare dal grande miracolo dei bulbi di amarilly e giacinti sopravvissuti al gelo invernale o dei nuovi amarilly che sono riusciti a fiorire per tre volte tre di seguiti. Se pensiate sia qualcosa di risibile, sbagliate. Persino il vivaista a cui ho chiesto lumi non ricordava di avere mai avuto notizie di una fioritura cosi’ intensa.

Ammetto che amarilly in fiore apparira’ molto piu’ bella di vari puccipucciosi ma il problema e’ che difficilmente si puo’ scrivere un post erotico su un ficus o una dracena esattamente come un vaso di ciclamini non fa molto sospirare, a meno che si pigli i pidocchi, ma pur sempre nella’ambito del legittimo curatore della pianta perche’, suppongo, che al lettore medio delle strenue battaglie contro gli afidi importi poco.
L’alternativa sarebbe tirare fuori un blog tematico, oggi la dracena e domani la sanseveria, ma rimango un po’ perplessa di fronte all’idea di fare liveblogging sulla fioritura dell’Anthurium. Sui giacinti già verrebbe meglio visti i tempi più veloci.(*)

L’unica mi sa e’ trovarsi un puccipuccioso da puccipucciare pubblicamente.

(*) La blogger qui presente è arrivata ad avere 27 piante 27 in casa. Poi partì per l’estero, facendo felice sua sorella che divenne la curatrice del parco piante. Adesso siamo tornati a quota 12.

Pubblicato il 12 gennaio, 2009 su Blogging, Cazzeggiando, Femminile-maschile. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. quando tutto va bene, quando si è felici e le farfalle fanno scempio dello stomaco, è garantito che non si troverà mai la voglia di scrivere.
    quando le cose cominciano a non girare più tanto bene, improvvisamente si ha un sacco di voglia (e anche di tempo) di scrivere. Diciamo che sono le proprietà terapeutiche della scrittura.

    Io, in ogni caso, ho un blog puccipucciosissimo, che tratta in dettaglio le mie paranoie a proposito non di uno, ma di diversi puccipucciosi successivi.
    Però è privato🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: