Abbiate pietà

Quando leggo delle frasi tipo “una persona viva, che respira in modo autonomo, le cui cellule cerebrali sono vive e mandano anche segnali elettrici. Una persona che potrebbe anche avere un figlio”, provo un’orrore senza nome.

L’orrore di constatare come una persona possa essere ridotta ad un contenitore e come la protervia politica vada oltre qualsiasi diagnosi medica.

L’orrore di come in Italia non ci so muova per evitare che la gente muoia di fame, social card scariche d’you know?, ma ci si muove AD PERSONAM sulla base di convenienze politico-ideologiche.

La pietas che dovrebbe circondare la morte sotterrata sotto una marea di parole, diagnosi da parte di vedove di Nassirya e mandrate di vaccate assortite.

Mi ricordavo che il silenzio fosse un tema molto battuto nel cattolicesimo ma si vede che sbagliavo religione. Adesso van di moda i casini mediali ed i decreti ad personam.

Altresi’ resta valida la questione “Se siete poveri cazzi vostri, ci metteremo mesi. Se però la CC parla di voi, agiremo più veloci del lampo”.

Pubblicato il 6 febbraio, 2009, in Italica, Politica con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. …al di là del fatto che le “cellule cerebrali vive” sono quelle del tronco encefalico e non della corteccia, sede della ragione e della “coscienza” dell’individuo… ma non si può pretende che questa gente si informi prima di parlare. a loro basta spararle grosse e tirare a indovinare. l’importante è che ci sia qualcuno che sia d’accordo con loro…

    Non so se hai letto (probabilmente sì) del decreto “salva Eluana”… Contro la costituzione, contro le senteze di cassazione e del tar della lombardia, senza la firma del presidente della repubblica.
    Assieme alla notizia che hai già riportato sui medici ed i clandestini ed all’approvazione del decreto sicurezza, fanno un bel tris che ci porta dritti dritti nel totalitarismo.
    Ma la gente ha altro da pensare: quella antipatica del grande fratello… x-factor. D’altronde, erano già stati preparati ben bene negli anni 80 dalle televisioni del loro futuro padrone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: