Paperless se possibile

Ho passato una buona parte del pomeriggio a riordinare bollette, estratti conto, riepilogativi ed accidenti vari.

Pile e pile di carta.

Credo di averli odiati per ogni singola busta che aprivo, per ogni singola ricevuta o cazzabubulo che mettevo da parte o gettavo.

Carta ovunque, sacchettate di carta mentre fantasticavo sulle meraviglie delle fatture elettroniche, di quei bei pdf che salvi da qualche parte, non prendono polvere, sono ricercabili via pc.

Ho sognato che tutto quell’ammasso di carta potesse essere trasformato in automatico in un grumo di bytes.

Mentre nel mondo è tutto un parlare di green-qualcosa (green-house, green-computing, green-antani), qui in Italia riusciremo a raggiungere il minimo sindacale delle green-bollette o bollette verdi che dir si voglia ?

Perchè in alcuni casi è concesso di scegliere, paghi di meno e sei veloce come un augello. In altri casi no.

Se prendiamo tutte le comunicazioni con lo stato, mi arrivano su cartaceo, debbo tenerle da qualche parte e debbo pure ricordarmi dove le abbia messe (*).

Stessa cosa per certificati di ogni genere.

Maree di cartacce quando non sarebbe così complesso dare alle persone la possibilità di scegliere, in attesa di una riduzione dei tecnofobici.

Ed invece è acnora sempre carta, carta,carta

(*) Fino ad adesso è l’unica cosa che la Sonder Kommando non tocca, credo sia l’effetto delle minacce di morte.

Pubblicato il 22 febbraio, 2009 su Italica, Realta'. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: