Discussioni in inglese

Annarellheidi, nei giorni scorsi, era ospite di un albergo nel Berkshire. Vicino all’albergo c’era un Tesco e, essendo l’albergo un Hilton e costando l’acqua 4£ la bottiglia, Annarellheidi ha deciso di andarci per procurarsi la bevanda a costo inferiore a quello dello champagne.

Entrata, dopo aver recuperato la preziosa acquetta, è passata nel reparto libri dove era in ultrasaldo ogni ben di dio librario.

Prende e si presenta alla cassa. Estrae la carta di credito ma, non avendo dietro il PIN nè ricordandoselo neppure sotto minaccia di morte, chiede di firmare lo scontrino.

So benissimo che ad alcuni la cosa apparità preistorica ma a volte può servire. E’ da notare che la banda sul retro carta non è agevolmente firmabile.

Inizia pertanto il seguente dialogo:

Commessa di Tesco: Non c’è la firma sul retro della carta, può darmi un documento

Annarellheidi, estraendo un documento: Eccola

Commessa di Tesco guardando la carta d’identità: Non basta

Annarellheidi, chiedendosi se l’Italia faccia così schifo che la carta d’identità non basta più: Ecco il passaporto

Commessa di Tesco, con voce esasperata: Ma le firme sui due documenti non coincidono

Annarellheidi iniziando a pensare che i’hijab della commessa vada benissimo per strozzarla: Le ho dato due documenti, ho solo più da darle le chiavi di casa ed il biglietto aereo. Vuole anche due testimoni ?

Commessa di Tesco, con voce stile parlo-ad-un-bambino: Per stavolta passi

Annarellheidi si allontana di un metro e sente la CdT che dice al cliente successivo “This foreigner, they are not like us”.

E’ da notare che l’importo in discussione era di 11£, equivalenti credo a 13 euro.

Pubblicato il 3 settembre, 2009, in Diaristica, Viaggi con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Quindi si può fare? Voglio dire: se io sono all’estero e non mi ricordo il Pin (cosa che mi accade sempre) posso proporre la firma sullo scontrino?
    Guarda te, non lo sapevo proprio…

  2. i PIN è 47021, quante volte te lo devo ripetere?

  3. “This foreigner, they are not like us”.
    “E per fortuna!”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: