Strumenti demoniaci e Liszt

Ammetto di avere ampie voragini nella mia conoscenza della musica classica.

Stasera, avendo scoperto che esisteva un pezzo di Liszt che si chiama “Die Wilde Jadg“, ho fatto qualcosa che, solo 4-5 anni fa sarebbe stato quasi impossibile a meno di essere in possesso di una discografia enorme o di avere qualche amico proprietario di un negozio di dischi di classica.

Ho aperto Youtube ed ho cercato quali versioni vi fossero. Ho così potuto ascoltare il brano nelle versione di Richter, quella linkata, Arrau ed Azkhenazy.

Ho scoperto che ne esistono una prima versione più compleassa oltre a quella comunemente eseguita.

Ah, questi strumenti demoniaci tutti video di ragazzini violenti e cazzeggioni decerebrati

Pubblicato il 28 settembre, 2009, in Cazzeggiando, Diaristica, Tennologie con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. E’ cercare di capire se questi video possono essere legalmente messi su YouTube che rende cazzon*, violenti e decerebrati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: