Docenti e lezioni di vita

Da qualche parte c’è tutta una cosa sui meritevoli e la scuola. Sul fatto che i meritevoli vanno aiutati, che i meritevoli debbono poter studiare.

Peccato, non sempre succede.

Oggi parlavo con la signora Cleaning Corp di scuola e ragazzi. Il maggiore dei suoi figli ha 13 anni, deve scegliere quale sarà la scuola futura.
Durante il discorso esce fuori che il ragazzo ha la media del 9 nelle materie scientifiche, media del 7 in storia e geografia e un 6 in italiano. Niente di trascendentale, un’ottima pagella.
Spontaneamente mi vien da dire che la scelta migliore sarebbe un liceo scientifico o qualsiasi cosa equivalga al liceo scientifico adesso.

Mi guarda un po’ stranita ed esce cosa vado a narrare. Debbo precisare che quando l’ho sentito ho usato termini tipo “La tizia ha una notevole necessità di matrimonio” e “razzista di merda” e, di sicuro, non mi riferivo alla mia interlocutrice

In sintesi la questione è la seguente: c’è stato un incontro di orientamento a scuola e la professoressa del nostro idioma ha caldamente sconsigliato un liceo perchè “Con i voti che ha il primo anno vivacchia ed il secondo lo bocciano

Sentendo la frase, la mia mascella ed altre parti sono finite sul pavimento e ho emesso suoni tipo “BOCCIATO CON LA MEDIA DELL’8?!?!?!?” .

E’ così partito tutto un discorso per capire da dove uscisse una simile roboante cazzata. Il resto era ancora più aberrante.

Praticamente abbiamo una tizia malata di potere, mi rifiuto di definirla professoressa, che con la media dell’8 vuole non fare andare all’esame una persona a meno che tiri su il voto d’italiano. Una persona che ha già proposto corsi di sostegno perchè “Sa essendo straniero possiamo aiutarlo” (*)

Una persona che fa discorsi tipo “Si perchè a te sta più simpatica la prof di matematica” (**)

Sullo sfondo un profittarsi biecamente della non conoscenza di quali possano essere i meccanismi ed i diritti, e dubito fortemente che la tizia avrebbe detto lo stesso ad un genitore italiano con conoscenza di parole quali “ricorso al TAR”.

Un tourbillon di incapacità di rapportarsi ad una classe, porsi come figura docente e un minimo di maturità (vedi i 2 asterischi).

Davanti a me una madre nervosa, spaventata dalla possibilità della bocciatura e della perdita dell’anno.

In queste situazioni ha un bel dire che,, con tutti i discorsi che si leggono sulla scuola che non seleziona, sentire di una scuola che vuole bloccare, fermare una persona con una media scolastica altissima è sentire del fallimento di chi dovrebbe essere il docente.
Un fallimento sia umano che professionale.

La mia posizione è rimasta “liceo e dica alla prof di non scassare il beatissimo”.

Rimane l’amarezza di una situazione che poteva essere evitata, di un razzismo gratuito oltre che insensato. Di una situazione in cui la capra ignorante, purchè dotata di giusta origine, va avanti e viene bloccato il brillante straniero.

Una piccola storia specchio di un fallimento più grande, del fallimento di un paese sempre più sclerotico e sempre più pieno di odio. Una piccola storia specchio dell’Occidente che ha le Tradizioni e la Laurea ma non capisce decisamente un cazzo.

Faccio il tifo per quel ragazzo, per un suo futuro sereno. E faccio il tifo per questo paese, perchè possa liberarsi di alcuni soggetti sclerotici, vecchi dentro nonostante l’età, ignoranti nonostante la laurea.

Un paese che sappia di nuovo parlare e guardare al futuro.

(*) E’ da notare che il ragazzo è sempre andato a scuola in Italia e, da come l’ho conosciuto, coniuga i congiuntivi meglio di molti italiani. Questo è il punto in cui è partito il “razzista di merda”
(**) Questo il punto in cui è partita l’insinuazione su carenze orizzontali di marito/fidanzato/partner/altro che fosse

Pubblicato il 25 novembre, 2009, in Diaristica, Italica, Life, Universe and Everything, Politica, Realta' con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Ma che tristezza…:-/

  2. dico anch’io liceo, e che la prof si fotta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: