Vicini di casa

Arrivo a casa e, sulla porta, c’è un signore alto, bruno, ben piazzato. Età attorno ai 30. Ci salutiamo e sfodera un sorriso da “Fascio di luce nella notte”.

La mia mascella rimane su per miracolo mentre ricambio il sorriso.

Entriamo.

Sulle scale è seduto un altro signore. Anche lui alto, bruno, ecc ecc.

I due si guardano ed entrano nello stesso appartamento.

Con l’aria di due che sono fidanzati.

Non ho capito se ciò si chiami “maxima sfiga” o cosa

Annunci

5 pensieri su “Vicini di casa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...