Confusioni e feste

In Germania, perlomeno da queste parti, la sera di San Martino è tradizione che i bambini girino di negozio in negozio, casa per casa portando in mano lanterne e cantando canzoncine .

Chi riceve la visita ricambia con dei regalini di caramelle o dolcetti.

La cosa si chiama Martinissingen.

Succede che, abituata alla stolida italianità monoreligiosa, io pensi che tutti facciano la stessa cosa e mi stupivo che alcuni avessero fatto il giro con bambini e lanterne ieri sera ed altri stasera.

Attribuivo il tutto ad un qualche giro strano tra tedeschi.

Invece no, c’è una spiegazione ed è nella storia religiosa di questa regione divisa esattamente a metà tra luterani e cattolici.

Il 10 di novembre a girare con le lanterne cantando canzoncine sono i luterani, la cosa è in onore del compleanno di Martin Lutero e si chiama Martinisingen
Il giorno dopo sono i cattolici a girare cantando con le lanterne e si chiama Martinssingen (*) ed è in onore di San Martino.

E poi dicono che siamo noi italiani ad essere complessi.

(*) Essendo fusa c’ho messo mezz’ora a capire dove fosse la differenza tra le due parole

Pubblicato il 10 novembre, 2010 su Cazzeggiando, Germania, Realta', Viaggi. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. Non sapevo di queste usanze: non si finisce mai di imparare!

    (Peraltro, a questo punto immagino che Lutero si chiamasse così perché nato nel giorno di San Martino…)

    • Vero🙂 Penso anche che fossero affezionati alla festa e abbiano cambiato il nome😀

      In Rheinland oggi, alle 11.11, e’ anche l’inizio del Karnival, il giovedi’ grasso alle 11.11 avra’ inizio la parte cloud

  2. Anche qui (Heidelberg – baden-würtenberg) c’è la stessa usanza. Tanto che la scorsa fine settimana (ritardatari?), mentre scendevo dal bosco alla fine della mia attività sportiva, sensibilmente oltre l’imbrunire, cantavo ad alta voce certo dell’assenza di altri umani nei dintorni. Invece dopo una curva mi trovo di fronte a delle lanterne in movimento. Dopo il primo momento di sgomento mi accorgo di aver avuto un frontale con una lunghissima (almeno 200 metri) processione di bimbi e genitori.

    Non conoscevo però la singolare differenziazione. Grazie per avermela fatta conoscere e saluti da Heidelberg.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: