[Visti da lontano] Di verdi al potere e casi italiani

Winfried Kretschmann

Il signore della foto si chiama Winfried Kretschmann, è il capo dei verdi del Baden-Wurttemberg e ha appena ottenuto una vittoria storica: togliere il potere di mano dalla CDU dopo 58 anni e diventare il primo politico grune a capo di un land tedesco.

Spiegel sintetizza cosa è successo in una frase semplice: “I verdi ha raddoppiato i voti”.

E lo han fatto con uno che è pragmatico, conservatore sul piano della morale, credente e, con ciò, a capo di un partito che raccoglie buona parte delle istanza più liberal della sinistra.

Fin qui cosa è successo in Germania: una vittoria storia, l’affermazione di una parte della sinistra meno tradizionale.

Poi ti giri e, da lontano, ti metti a guardare l’Italia.

Dove, guardando alla sinistra alternativa, di conservatori sul piano morale dalle parti della sinistra ce ne stan pochi, di pragmatici non se ne parla proprio.
Dove l’unico nome che esce è Vendola e dopo di lui il diluvio.

Un partito come i Grune o la Linke non esiste, esistono istanza poco creative, pesantemente legate a filoni ideologici di circa 40 anni fa.

Cosa non esiste è qualcosa di nuovo e creativo, che faccia saltare gli schemi e possa rinnovare la scena.

Mancano un Winfried Kretschmann o un Oscar La Fontaine. Abbondano invece giganti quali Dalema, Uolter o Vendola, quest’ultimo un gigante rispetto agli altri.

E manca qualcosa che sia la fine delle ideologie anni ’70(*) e l’ingresso nel secondo decennio del XXI secolo.

Fino a che questo punto non sarà risolto, fino a che non vi sarà un’alternativa valida a Prodi, vai di berly e pedalare.

(*) Qui vicino c’è un posto che si chiama Tagtraum. Artistoide, anarchico e creativo. Popolato mediamente da ex-sessantottini che, nonostante esperienza ed età, sono meno 70-fixed dell’italico centrosocialato medio

Pubblicato il 27 marzo, 2011, in Germania, Italica, Politica, Realta', Riflessioni con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: