Sanità piemontese: ovvero di analisi e pannoloni

Lieve come una farfalla e felice come una cutrettola stamatina mi sono alzata presto e sono partita per andare a fare delle analisi del sangue.

Ora prima di fare tutto ciò avevo chiamato un numero verde, mi ero informata sugli orari e mi era stato detto “l’orario è dalle 7.30 alle 9”
Per evitare la solita massa di gente mi sono avviata per arrivare alle 8.30.

Arrivo e premo il tastino che mi dovrebbe rilasciare il numero per la coda.

NULLA

Riprovo e, visto che nulla continua a succedere, premo il tasto che mi viene segnalato ossia Informazioni.

Chiedo informazioni ad una delle persone al banco che deve essersi alzata con il piede sbagliato sommando il ciò al caos del momento.
Dopo aver avuto un meraviglioso scambio di opinioni, mi metto in attesa e,mentre sono lì, vengo a sapere che da aprile la regione Piemonte ha istituito un tetto di analisi giornaliere che possono essere effettuate presso quel centro.

Praticamente funziona così: se arrivi e ci sono posti paghi il ticket e godi della prestazione mutuabile; se arrivi e sei fuori quota o passi pagando o stai fermo un giro e torni il giorno dopo.

A meno di voler reiniziare la roulette l’indomani sperando di arrivare in tempo.

Alcuni, probabilmente persone che non potevano permettersi o avevano un numero maggiore di analisi, sono andate via per ritentare il giorno dopo mentre altri han pagato.

Ora la differenza tra quanto avrei dovuto pagare di ticket e il totale come utente privato era di circa 10 euro, neppure il costo che si sarebbe intascato qualcuno per due pacchi di pannoloni per incontinenti, rimane però il fatto che ho dovuto ripagare un servizio che mi spetterebbe di diritto.

Praticamente ci troviamo una tassa indiretta senza che nessuno abbia aumentato le tasse, semplicemente si son ridotti i servizi obbligando ad ulteriore esborso di denaro.

Ora, caro governatore Cota, sarebbe grazioso sapere le ragioni di questa alzata d’ingegno, a parte quelle che han portato allo scandalo ancora in corsa.

Perchè vede, se prima trovavi scandaloso che la regione dovesse esborsare 6 euro in più per farli finire in tasca a qualcuno, quando ti trovi a pagare di più nello stesso settore ti trovi in una situazione che si chiama “giramento ad elica”.

Oltre a renderti conto che di questo si è parlato poco, pochissimo. Tutti concentrati sulla tav/notav mentre nel frattempo i servizi vengono ridotti e la sanità piemontese viene distrutta.

Ah già ma noi siamo i popoli del Nord, due ministeri e secessione e tutti contenti.

Di cosa non si sa ma, anche guardando tutti i blah blah correnti sulle incertezioni, sembra che il messaggio dei cittadini non sia arrivato per niente, che la torre d’avorio in cui la politica è chiusa continui i suoi giochi inutili su temi che toccano la vita della gente più o meno come l’esistenza del mostro di Loch Ness.

Un aumento dell’esborso del cittadino peccato che di quello nessuno si preoccupi.

Pubblicato il 27 giugno, 2011, in Italica, Politica, Realta' con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. …per non parlare del costo delle ore di lavoro che uno perde…e dell’assoluta mancanza di rispetto per il tempo delle persone.
    Grazie dell’informazione!
    Casomai mi venisse un’insana voglia senile di rientrale nella madrepatria, mi hai fornito un’altra argomentazione per la colonna dei contro.
    Ave

  2. idem per la sanità lombarda: stamattina sono andato a prenotare al CUP una visita specialistica con “bollino verde” e ho scoperto li’ che nei mesi di luglio e agosto al sabato e’ chiuso. Telefonando al numero verde non gestiscono il “bollino verde”. Conclusione, ripassare lunedi’ mattina, giornata lavorativa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: