Testi fondamentali per capire la politica italiana ed il popolo governato

Per mio regal decreto sara’ da stamattina
distribuita ai poveri gratis la vaselina
(Ifigonia, atto primo, scena prima)

Ci son dei testi che sono basilari per capire lo spirito di un popolo e di un epoca. Ad esempio “Il Maestro e Margherita” per capire la Russia degli anni ’20, “Il Partigiano Johnny” di Fenoglio l’Italia della Resistenza, “Le Liaison Dangereuses” di Choderlos de Laclos la Francia di fine ‘700.

Anche per capire l’Italia del primo decennio del XXI secolo esiste un testo che, pur essendo stato scritto decenni prima, descrive appieno lo spirito che anima l’Italia, soprattutto in ambito politico.

Codesto testo, soprattutto nel primo atto, scena 1, descrive in maniera perfetta quale sia l’animus e l’atteggiamento della nostra classe politica e di ampia parte del popolo da essa governata.

Tale testo è Ifigonia.

Quando leggi di un politico che finisce sui giornali perchè la fiamma di turno ha allegramente passato ai giornali gli sms privati, di quell’altro che parla di storielle con suore stuprate.
Quando leggi di uno che chiedeva in prestito 20 mila euro al mese perchè “aveva un alto tenore di vita da mantenere” e li chiedeva ad uno “che considerava un padre” (*).
Quando pensi a Uolter e a Massimino-la-barca.

Quando senti una signora che, di fronte alla minima critica vagamente dissidente, se ne esce con un “Tutto ma non toccatemi Silvio” (**).

Quando metti assieme tutto questo sai che è decisamente il testo giusto e non può non venirti in mente il pezzo del popolo che ha inizio con “Noi siamo felici, noi siamo contenti” (***).

E il fatto che sia proprio quel testo a rappresentarci credo dica più di interi tomi di analisi politica.
 

(*) si vorrebbe evitare ogni considerazione sulla prima puntata di Ifigonia in Arcoride
(**) L’unica risposta sarebbe “Neppure con un palo di 3 metri”
(***) Atto primo, scena prima

Pubblicato il 7 settembre, 2011, in Italica, Politica, Realta', Riflessioni con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Ifigonia è un po’ vecchiotta, ha quasi un secolo. Mio padre, classe 1933, ne cita volentieri pezzi a memoria. Più che uno specchio dei tempi, una profezia?

  2. Una profezia oppure un testo che riflette tempi simili con il grande capo, il popolo piegato ecc, ecc

    Anche in quel caso si parlava di ventennio, esattamente come adesso😦

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: