Di fisse, sogni da bambini ed altre cose (on whovian addiction)

Fino a qualche mese della serie a cui si riferisce l’immagine sopra avevo conoscenza, sapevo di persone che c’andavano giù di testa ma non ci avevo mai fatto caso.

I primi vaghi segni d’interesse li ho dati quando sono stata nel posto della foto sotto, aka Cardiff Bay, e, durante il tour di conoscenza generale, la guida ha detto “Là girano il Doctor Who”. Il mio personale pensiero fu “Echissene” mentre un bella parte di folla giubilava e scattava foto a ripetizione.

Cardiff Bay

Ma il destino è fatto come è fatto e aveva altrimenti deciso. Tornata in albergo mi feci la mia sessione di BBC serale, mediamente dedicata alle previsioni del tempo, e incappai nella replica di una puntata della serie succitata.

Non ci capii una beata mazza, sarò onesta. Più o meno capii che il tizio col papillon doveva essere il protagonista ma per il resto mi trovai davanti qualcosa tra il surreale, fantascientifico e non so bene che altro.
La prima reazione fu perciò UH e proseguii nel viaggio continuando ad incontrare tracce (*)

Tornata che fui in Italia ho girato una sera su Rai4 e, avendo seguito la puntata dall’inizio, ne uscii divertita, contenta e lieta (**)

Da lì iniziai a seguirlo tutte le volte che riuscivo visto che l’orario è abbastanza infame, finchè mi ritrova ad essere una Whovian

Se mi fermo e penso a come funziona non posso che essere pienamente d’accordo con Terry Pratchett che sostiene che non è fantascienza, non è un giallo, non segue alcun canone di letteratura e la figura del Dottore sembra ogni tanto un incrocio tra una divinità, il deus ex machina e Madre Teresa di Calcutta.
Sono talmente d’accordo da condividere in pieno la sua frase finale “It’s too late for me. I might shout at the screen again, but I will be watching on Saturday.

Se ci penso un po’ di più è perchè è una favola. Una favola dove arriva un eroe che ti prende per mano e ti porta in giro nello spazio e nel tempo, vestendo l’armatura da Shining Knight quando hai bisogno di lui.
Pura pornografia al femminile, perlomeno visto da lato mio.

Ci saranno altre ragioni, altri motivi. Io so, ragioni succitate a parte, che mi commuove e mi appassiona e mi fa ridere al tempo stesso. (***)

Qualcosa che debbo vedere

“It’s too late for me” ma voi, nel caso non foste ancora stati presi dal turbine STATENE LONTANI. A meno vogliate trovarvi a guardare 50 gb di serie arretrate, imparare a memoria lunghe liste di alieni e trovarvi a discutere per Donna Noble si e Amy Pond vi sta sull’anima.

Run before it’s too late.

E adesso, scusatemi, vado a cercare un canale dove riesca a beccare BBC in streaming per vedere l’episodio speciale di Natale.

(*) Lo girano da quelle parti e sembra essere una delle glorie nazionali.
(**) Vi fregherà poco ma l’episodio era Human Nature
(***) Mi ricorda anche le mie ultime vacanze ed i posti meravigliosi dove son stata.

Pubblicato il 25 dicembre, 2011, in Diaristica, Femminile-maschile, Piaceri, Riflessioni con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Run!🙂

    (Rivisto l’altro giorno Human Nature/Family of Blood. Pianto come una fontana, come sempre.)

    • Visto ieri sera lo Special di Natale, singhiozzato tipo vitello (gli altri dove ho pianto a fontana sono quello su Van Gogh, le parti finali di Doomsday e The End of Time)

  2. Anche io ormai sono un fan del dottore. Iniziato a vedere qualche episodio per caso e poi non sono piu` riuscito a scappare.
    Mi piacciono anche i confidential, in cui vengono raccontati alcuni effetti speciali usati nell’episodio.

    Mi piace anche Karen Gillan, ma questa e` un’altra storia….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...