Repubblica o di come non saper calcolare l’età della gente

Su Friendfeed trovo il link ad un articolo di Repubblica ove si citano i risultati di una ricerca sull’utilizzo delle droghe leggere e l’effetto nel corso degli anni.

Ora io avrei qualcosa da dire sulla classificazione dell’acido come droga leggere ma non è questo il punto.

Il punto è in questo meraviglioso pezzo d’apertura:

Subito dopo i ricercatori del King’s College di Londra ammettono però che i figli dei fiori dediti all’uso occasionale di marijuana, Lsd e funghi allucinogeni sono arrivati alla soglia del mezzo secolo di vita con una memoria in piena forma: paragonabile a quella dei coetanei che dalle droghe leggere si sono sempre tenuti alla larga.

Ora io non so se a Repubblica san fare i conti o se conoscato il significato della parola hippie o “figlio dei fiori” che dir si voglia.

Visto che sono carenti di una qualche nozione, facciamogli un breve riassunto.

Una ricerca compiuta nel 2011 sui 50 enni implica aver preso in considerazione gente nata attorno al 1961. Ora io avrò conosciuto gente particolare ma, quando avevan 20 anni, dargli dello Hippie equivaleva più o meno ad insultarli visto che erano allegramente punk, new waver, gothic, Northern Soul, salamadonna cosa ma non hippie.

Al tempo stesso è d’uopo ricordare che la Summer of Love, l’apoteosi del movimento hippie, ha luogo nel 1967.

Da ciò ne derivan due cose:

  1. Chi ha scritto l’articolo ha seguito il solito schema logico di Repubblica che si compone di “Sto scrivendo qualcosa di sensato?” e sia per Si che per No, l’azione sarà sempre “Lo scrivo”
  2. La ricerca ha riguardato gente che ha iniziato a farsi canne ed acidi a 6 anni e viveva in grandi comuni ove giravan tutti ignudi, praticavan l’amore libero e a far tutto ciò, escluse canne ed acidi, eran i loro genitori. In questo caso abbiamo una ricerca che sarebbe ottima per l’I-gnobel

Altre alternative non me ne vengono in mente

Pubblicato il 25 gennaio, 2012, in Blogging, Cazzeggiando, Italica, Realta' con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Banalmente il tizio non ha pensato che considerando solo il delta tra oggi e il 1961 avrebbe preso in considerazione chi nel ’61 c’è nato.

    Si tratta di un bug classico, ecco il codice che impiantano nei giornalari di Repubblica:

    if ($ha_senso = true){
    System.out.println ($first_thing_that_cross_your_mind);
    } else { ripensaci(); }

    Non è colpa loro, vedi, è proprio un errore in fase di coding😉

  2. Gli articoli “tanto [quello che è] fa male” oppure “tanto non è vero che [quello che è] non fa male” sono importantissimi per la pubblicità del fumo, dell’alcool, del nuclerare, del gioco d’azzardo e simili nefandezze.
    Per questo sono tanto frequenti e mai documenti: ciò che conta è creare un modo malato di “gestire” il rischio e non illuminare il lettore sulle meraviglie della scienza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: