C’è una guerra in corso che interessa poco

C’è una guerra in corso. Una guerra che apparentemente c’interessa poco ma c’è.

Come in tutte le guerre ci sono morti, distruzione, profughi. Quello che è il solito scenario di una guerra.

Eppure in Italia sembra interessare poco, fatto salvo alcuni casi

E, sempre fatto salvo pochi casi come quello citato, quando leggi escono fuori le solite idee di fondo che se c’è una guerra e l’occidente interviene è perchè ci sono di mezzo materie prime.

Ora nel Mali c’è una guerra che è anche una guerra etnica e, come diceva una persona intervistata da BBC, il problema è che finisca in pulizia etnica se finisse e non c’è nessuno a far da balia.

Una bella strage che vorrebbe cancellare la parte berbera e di colore chiaro. Per non parlar dei Tuareg.

E tutto questo nulla ha a che fare con oro o uranio, ha a che fare con diatribe tribali che durano da secoli.

E sarebbe bello che la gente si aggiornasse le idee o perlomeno s’informasse un minimo su quale sia la storia di un paese.

invece è molto più facile sparare a caso. Il petrolio, ad esempio, è un qualcosa che va bene per tutte le stagioni. Il fatto che il Mali non esporti petrolio è decisamente secondario.
Se c’è di mezzo l’occidente deve esserci per forza il petrolio, altre alternative non sono possibili.

Anche il fatto che ci sia di mezzo la religione potrebbe essere un evergreen da citare. Peccato che la questione sia tribale e che la religione sia abbastanza secondaria.

Cosa invece non viene citato son le perdite di vite umane e del patrimonio artistico.

Ma si sa che è più facile cianciare utilizzando gli evergreen.

Se poi a qualche anima pia interessasse consiglierei di vedere “Sahara” di Michael Palin. Non è un dotto libro di politica internazionale ma un solido e ben documentato racconto di un viaggio nella regione.

Quella regione che avrei tanto voluto vedere e che mi dispiace così tanto vedere in macerie.

Anche la bellezza è una materia prima ma ce ne dimentichiamo con troppa facilità.

Pubblicato il 27 gennaio, 2013, in Realta', Riflessioni con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: